Impianto pilota di fitodepurazione
del percolato per una discarica

Si propone, per la discarica in fase di post-gestione, una copertura integrata che prevede la riqualificazione paesaggistica dell’area attraverso la piantumazione di colture energetiche, abbinata al trattamento del percolato con diversi moduli di fitodepurazione appoggiati sulla copertura esistente.
Il percolato fitodepurato verrà riutilizzato per l’irrigazione delle colture energetiche, con un ulteriore abbattimento delle sostanze azotate residue.
Per poter progettare l’intervento sul corpo discarica e l’irrigazione con il percolato depurato è necessario calibrare i tempi e i modi dell’irrigazione in funzione anche della capacità fitodepurante delle essenze vegetali. Questi elementi saranno oggetto di verifica attraverso l’utilizzo dell’impianto sperimentale di fitodepurazione.
L’impianto pilota di fitodepurazione occuperà una superficie di 100 mq e potrà essere inserito nell’area dedicata agli impianti tecnologici.
L’impianto sarà costituito da diversi moduli di fitodepurazione che potranno essere fatti funzionare in serie o in parallelo secondo le modalità di gestione che si riterrà opportuno valutare durante la fase di simulazione del trattamento. Per il riempimento dei singoli moduli si utilizzeranno, oltre ad uno strato di compost superficiale, materiali sciolti diversi in modo da verificare la miglior combinazione in termini di attecchimento delle piante e di rendimenti depurativi.

PROGETTO
Studio Arcoplan in collaborazione con l’Università di Padova
LOCALIZZAZIONE
Sud Italia
DATI DIMENSIONALI
100mq impianto pilota
ANNO
2013

BACKNEXT
Impianto pilota di fitodepurazione
del percolato per una discarica
#Riqualificazioni ambientali e paesaggistiche

Si propone, per la discarica in fase di post-gestione, una copertura integrata che prevede la riqualificazione paesaggistica dell’area attraverso la piantumazione di colture energetiche, abbinata al trattamento del percolato con diversi moduli di fitodepurazione appoggiati sulla copertura esistente.
Il percolato fitodepurato verrà riutilizzato per l’irrigazione delle colture energetiche, con un ulteriore abbattimento delle sostanze azotate residue.
Per poter progettare l’intervento sul corpo discarica e l’irrigazione con il percolato depurato è necessario calibrare i tempi e i modi dell’irrigazione in funzione anche della capacità fitodepurante delle essenze vegetali. Questi elementi saranno oggetto di verifica attraverso l’utilizzo dell’impianto sperimentale di fitodepurazione.
L’impianto pilota di fitodepurazione occuperà una superficie di 100 mq e potrà essere inserito nell’area dedicata agli impianti tecnologici.
L’impianto sarà costituito da diversi moduli di fitodepurazione che potranno essere fatti funzionare in serie o in parallelo secondo le modalità di gestione che si riterrà opportuno valutare durante la fase di simulazione del trattamento. Per il riempimento dei singoli moduli si utilizzeranno, oltre ad uno strato di compost superficiale, materiali sciolti diversi in modo da verificare la miglior combinazione in termini di attecchimento delle piante e di rendimenti depurativi.

PROGETTO
Studio Arcoplan in collaborazione con l’Università di Padova
LOCALIZZAZIONE
Sud Italia
DATI DIMENSIONALI
100mq impianto pilota
ANNO
2013




Loading